Gennaio 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
Settimana 53 1
Settimana 1 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 2 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 3 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 4 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 5 30 31

Corsi in calendario

Non sono ancora presenti eventi

Galleria video

Galleria fotografica

Le nostre aule

Laboratori

Laboratorio teatrale

Campo prove

Centro addestramento

Live stream

Dipartimento ricerca

Sedi Eraclitea Point

Piattaforma e-learning

Accreditamenti

Eraclitea point

Collana editoriale

Paga il tuo corso

Iscriviti ai nostri corsi

bag.png

_______

formazione.png

Verifica impianti elettrici e di messa a terra

Il 23 gennaio 2002 è entrato in vigore il D.P.R. 22 ottobre 2001, n. 462, "Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, dispositivi di messa a terra di impianti elettrici pericolosi", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 8 gennaio 2002, n. 6.

Il D.P.R. n. 462/2001, ha introdotto importanti innovazioni in materia di verifiche degli impianti di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione.

Inoltre, il decreto stabilisce (art. 1, comma 2) che con successivi decreti del Ministero delle Attività Produttive siano dettate le disposizioni volte ad adeguare le vigenti prescrizioni in materia di realizzazione degli impianti stessi, e ad individuare i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, gli impianti elettrici di messa a terra e gli impianti relativi alle installazioni elettriche in luoghi con pericolo di esplosione.

Il D.P.R. n. 462/2001 si applica anche agli impianti esistenti e già denunciati prima della entrata in vigore dello stesso (23 Gennaio 2002), secondo le vecchie procedure.

Principali novità introdotte

  • possibilità per il datore di lavoro di affidare le verifiche periodiche, oltre che all'ASL e all'ARPA, ad organismi abilitati dal Ministero delle Attività Produttive;
  • abolizione dei modelli A, B e C;
  • equiparazione della dichiarazione di conformità all'omologazione dell'impianto, che viene effettuata dall'installatore, nel caso di impianti di terra e di dispositivi di protezione dalle scariche atmosferiche (mentre ciò non vale per gli impianti in luoghi con pericolo di esplosione, per i quali l'omologazione è effettuata dall'ASL o dall'ARPA all'atto della prima verifica e quindi solo successivamente al conseguimento della dichiarazione di conformità).

Verifica delle installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche

Consiste nella verifica periodica, di norma biennale, dell'impianto di protezione contro le scariche atmosferiche.

Verifica degli impianti di messa a terra di impianti alimentati fino a 1000 V

Consiste nella verifica periodica, con cadenza, a secondo i casi biennale o quinquennale, dell'impianto elettrico alimentato fino a 1000 V.

Verifica degli impianti di messa a terra di impianti alimentati oltre a 1000 V

Consiste nella verifica periodica, con cadenza, a secondo i casi biennale o quinquennale, dell'impianto elettrico alimentato oltre a 1000 V.

Verifica degli impianti elettrici collocati in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione

Consiste nella verifica periodica, con cadenza biennale, dell'impianto elettrico collocato in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione.

 

ALCUNI NOSTRI CLIENTI


CONTATTI




Indirizzo: Viale della Libertà 106, 95129 Catania
Tel: +39 095 449778
Fax: +39 095 2246113
segreteria@eraclitea.it
eraclitea@pec.it

Copyright © Sicurezza e Formazione | Partita IVA 04255790877 | Privacy Policy